FAQ

Frequently asked questions

Quali sono le principali differenze tra una casa Prefabbricata in Legno Passiva ed una casa ecologica?


Sostanzialmente non c'è differenza, dipende solamente dalle richieste del Cliente. Una casa espressamente ecologica, oltre a poter essere passiva, necessità di un percorso realizzativo chesi affida a tutta una serie di certificazioni sui materiali utilizzati e scelti che inevitabilmente vanno ad incidere sui costi. Una Casa Passiva può essere una casa completamente naturale e performante anche senza investimenti in costose certificazioni.




Cosa significa Casa Passiva?


La casa passiva (Passivhaus secondo il termine originale di lingua tedesca, passive house in lingua inglese) è un'abitazione che assicura il benessere termico senza o con una minima fonte energetica di riscaldamento interna all'edificio ovvero senza alcun impianto di riscaldamento "convenzionale", ossia caldaia e termosifoni o sistemi analoghi. La casa è detta passiva perché la somma degli apporti passivi di calore dell'irraggiamento solare trasmessi dalle finestre e il calore generato internamente all'edificio da elettrodomestici e dagli occupanti stessi sono quasi sufficienti a compensare le perdite dell'involucro durante la stagione fredda. Edifici passivi possono essere realizzati in ogni materiale di costruzione: legno strutturale, mattone, cemento armato. Fonte: Wikipedia




Devo per forza costruire una casa come quelle che vedo o potete progettare qualcosa di diverso?


Prima Casa Passiva cambia di volta in volta in base alle tue esigenze, anche sternamente il rivestimento può variare secondo il gusto estetico ed eventuali vincoli paesaggistici presenti nel luogo di costruzione.




Perchè avete deciso di proporre Prima Casa Passiva


Per riportare la richiesta di Casa verso una dimensione più essenziale. L'essenziale per estudoquarto rappresenta tutto ciò che è basilare per vivere nel comfort eliminando tutto ciò che non è utile alla quotidianità. Non si tratta di rinunciare, si tratta di riscoprire ciò di cui abbiamo realmente bisogno! Abbiamo bisogno di un battiscopa ad esempio? Abbiamo bisogno di placchette argentate intorno alle prese di corrente? Abbiamo bisogno necessariamente di termosifoni per riscaldare la nostra abitazione? Abbiamo bisogno di costosi sistemi di illuminazione? Insomma questo ed altro viene ritenuto superfluo, a questo ed altro si può rinunciare senza rinunciare al beneficio del calore, e della luce! Come? Attraverso la costruzione di una casa passiva! Gli interni sono in pannelli xlam di abete a vista, pavimenti in larice massello o in cemento al quarzo, serramenti in legno con vetrate fisse per l'80 %, sistema a cappotto con rasatura o getto di cemento. Sono possibili altre finiture con revisione del prezzo ( da valutare in fase di progettazione ).




Prima Casa Passiva® potrebbe anche essere a due piani?


Si, la tecnologia di prefabbricazione del Legno è estremamente vantaggiosa per la sopra-elevazione. E' leggera e rapida nella posa. Scorrendo le nostre realizzazioni, vhouse ne è un esempio.




E' una casa Antisismica?


Si. La struttura portante lignea delle case, essendo caratterizzata da ottima elasticità e flessibilità oltre che da basso peso, risulta particolarmente valida e sicura nei confronti dei terremoti, ammortizza efficacemente i movimenti sussultori e ondulatori tipici di un sisma. Ovviamente la progettazione delle nostre case risponde pienamente a tutti i requisiti antisismici richiesti dalla normativa vigente.La differenza fondamentale tra legno e cemento armato è che la rigidità di quest'ultimo gli permette di resistere al crollo ma con danneggiamenti che possono rivelarsi anche notevoli; il legno, invece, si flette!




Serve un terreno edificabile per costruire una casa in legno?


Si, un terreno edificabile è sempre necessario per la costruzione di una Prima Casa Passiva sul territorio italiano.




Quel è il costo al mq medio?


Per Prima Casa Passiva il costo di costruzione al mq parte da 1.500 € per superfici minime di 150 mq lordi. L'incidenza della consulenza tecnica è del 20% sull'importo delle opere.