Casa Passiva in Pietra

Prima Casa Passiva si adatta molto bene anche nei territori con vincoli paesaggistici. La struttura portante in X-LAM interna rimane invariata, mentre gli esterni sono pensati e realizzati nei materiali tipici del luogo dove si interviene. La realizzazione di un grande portico esposto a Sud permette una gestione corretta dell'apporto solare durante le diverse stagioni.

Si possono vivere così gli spazi esterni sfruttando al meglio le relazioni fra il dentro e il fuori.

02 (6).jpg

Ingegneria e amore

Amare il legno significa enfatizzarne le caratteristiche strutturali ed estetiche soprattutto con la possibilità di creare ampi spazi per la vita. Un tetto tradizionale diventa così elemento di novità arricchendo il volume degli ambienti interni grazie all'assenza pilastrature interne. La luce naturale colma il vuoto nobilitando il legno a vista.

Una finestra sul mondo

In Prima Casa Passiva tutti i serramenti vanno fino a terra per abbattere il limite visivo e di attraversamento verso il paesaggio. Le grandi aperture posizionate con intelligenza progettuale enfatizzano anche gli ambienti domestici più piccoli.

I telai dei serramenti sono posizionati all'esterno della parete in X-LAM per migliorarne la resistenza termica e ridurne la sezione a vista. Serramenti fissi ed apribili si alternano in una elegante danza di luce.

Guarda le fasi di cantiere QUI

03 (7).jpg
04 (7).jpg

Chiarezza di intenti

Dove la necessità di trattenere l'energia termica richiede maggiore attenzione, le aperture si riducono all'essenziale. Le stanze esposte a Nord infatti, hanno porte-finestre contenute. 

Prima Casa Passiva non ha marciapiedi sul perimetro della platea, ma pavimentazioni puntuali all'uscita di ogni apertura.